TECNICA DOPPIA AGGRAFFATURA

Il termine “aggraffatura verticale doppia” o “sistema a doppia aggraffatura” indica un tipo di giunzione longitudinale dei nastri o delle lastre collocata al di fuori del piano di scorrimento dell’acqua. L’altezza dell’aggraffatura verticale doppia deve essere di almeno 23 mm. Tale giunzione è a tenuta di pioggia e di neve senza necessità di altre misure, ma non è adeguata per l’acqua di ristagno. Le necessarie piegature del profilato si possono effettuare a macchina servendosi di profilatrici a rulli oppure manualmente, così pure le chiusure delle aggraffature può essere eseguita sia con la macchina aggraffatrice che manualmente.

TECNICA A SCAGLIE

Le scaglie o squame o losagne traggono il loro nome dall’aspetto geometrico che assumono e si suddividono in formati romboidali e quadrati. Contrariamente a piastrelle o a scandole le scaglie sono fornite di risvolti sai bordi, nella parte superiore in avanti, e in quella inferiore all’indietro. Questi elementi si fabbricano manualmente o industrialmente, presentano un formato di grande dimensione e dunque sono indicate per rivestire grandi superfici. Essi sono disponibili in differenti dimensioni fino ad una larghezza di 60cm e una lunghezza di 300cm. 

TEGOLE

Le tegole sono tra i materiali di copertura più resistenti in assoluto. Le tegole in alluminio di piccolo formato permettono di ristrutturare in modo facile e conveniente anche strutture di vecchi tetti ancora integri. Con solo 3/4 tegole è possibile coprire la superficie di un intero metro quadro.

Open chat